Come si fa: focaccia con pomodorini arrostiti #drogarossa

Come si fa: focaccia con pomodorini arrostiti #drogarossa

Questa ricetta è stata realizzata in collaborazione con Weber Italia.

Alzi la mano chi non si è mai affacciato nella Community di BBQ4All per chiedere la ricetta della #drogarossa. Il contagio è iniziato su Facebook, manco a dirlo, teglie strabordanti di gioiellini rossi in ogni dove, gente senza vergogna che rinnega persino la panzanella di mammà.

Per tutti quelli ancora immuni dal contagio faccio un riassuntino, per gli altri c'è una bella sorpresa alla fine.

Gli ingredienti

Vi servono:

  • Pomodorini varietà ciliegino (ma sperimentate anche con altre cultivar)
  • un po’ di zucchero di canna grezzo tipo muscovado
  • olio extravergine di oliva
  • tabasco q.b.
  • alcune gocce di salsa Worcestershire
  • una stilla di aceto di mele (meglio se barricato)
  • sale
  • pepe nero

Procedimento

Semplicissimo, potreste farlo anche al buio con una costina in mano.

Prendete una leccardina monouso e sistemate i pomodori, non asportate rami e peduncoli, conferiranno una note erbacea interessante. Irrorate generosamente con l’olio extravergine, condite con sale, pepe e zucchero di canna, spruzzate alcune gocce di Worcestershire, aceto e tabasco.

Metteteli in cottura indiretta a calore feroce e lasciateli letteralmente *esplodere* per una mezz’oretta.

Conservazione

Conservateli in un barattolo senza dimenticare di rabboccare il liquido che resterà nella teglia, in parti uguali, in base al numero di contenitori che riempirete. Colmate il barattolo con acqua bollente o olio, aggiungete alcune foglie di basilico e chiudete il coperchio. Lasciate raffreddare, riponete in frigorifero e consumate entro qualche giorno.

Sono buonissimi anche così, da piluccare uno dopo l'altro, ma potete condirci la pasta, adagiarli sulle bruschette o farci una focaccia come questa qui.

Focaccia con pomodorini #drogarossa

Dose per 2 teglie da pizza grandi (40x60 cm) 1 litro d’acqua 1,7 kg di farina 0 W>300 (oppure sostituire metà della farina con semola rimacinata di grano duro) 4 g di lievito di birra fresco* 45 g di sale fino 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva pomodorini arrostiti come da ricetta, già pronti e raffreddati opzionale: 1 cucchiaio raso di malto diastasico per favorire la lievitazione *Per conferire maggiore digeribilità alla pizza, potete ridurre il quantitativo di lievito a 2g, a patto di lavorare ad una temperatura constante di 14°-15° (cella di lievitazione)

Prima fase: durata 5′

Sciogliere in 50ml d’acqua a temperatura ambiente il lievito fresco. Versare il resto dell’acqua in una ciotola e aggiungere gradualmente la farina, facendola incorporare poco per volta.

Seconda fase: durata 5′

Aggiungere la soluzione di acqua e lievito, lavorare l’impasto, aggiungere il sale (il malto) e l’olio. Il processo deve durare all’incirca 20 minuti, al termine dell’operazione il panetto diventerà liscio ed omogeneo. Trasferire l’impasto in una ciotola, coprire con un panno e lasciar riposare in frigorifero per 24 ore.

Riportare l’impasto a temperatura ambiente e procedere con le pieghe di rinforzo:

Appiattire la pasta, ripiegare su se stessa e ripetere l’operazione per 5-6 volte. Arrotolare l’impasto su se stesso e adagiare sulla teglia spennellata con olio.

Lasciar lievitare l’impasto coperto e in ambiente tiepido per almeno 5 ore. Stendere con delicatezza l’impasto, la massa non deve sgonfiarsi, aggiungere un filo d’olio per facilitare l’operazione. Condire con la #drogarossa, creando una leggera cavità con i polpastrelli e incastonando i pomodorini.

Settare il Weber Pulse 2000 a 220°C (l'ultima tacca del secondo indice) per una cottura diretta e cuocere per circa 25-30 minuti. Se utilizzate un dispositivo a carbone o gas, predisponete una cottura indiretta e mantenete la stessa temperatura.