chimichurri

Salsa chimichurri

Il chimichurri è il condimento classico utilizzato in america latina per accompagnare le carni alla griglia: il famoso Asado.

Impegnarsi a trovare la ricetta “originale” della salsa chimichurri sarebbe come voler trovare, in italia, la ricetta definitiva per il ragout: molto complicato se non impossibile.

Il chimichurri è uno dei condimenti classici utilizzati nei paesi dell’america latina per accompagnare il famoso “Asado”; un metodo, estremamente complesso e affascinante, di cuocere la carne sul fuoco.

Come già detto, esistono tantissime versioni del chimichurri ma le due più diffuse sono la verde e la rossa. Il chimichurri verde ricorda un po’ il nostro bagnetto classico piemontese mentre la rossa, secondo me, è veramente il massimo con il manzo grigliato.

Questa non è la versione definitiva del chimichurri ma una sua italianizzazione.

E su questo fronte ti assicuro che è ultra consolidata. Entrerà a far parte delle tue salsa da battaglia. Provalo sulla bistecca o sulla grigliata di manzo e non ne rimarrai deluso.

Per fare un buon chimichurri, è importante il periodo di maturazione della salsa che cambierà completamente il sapore finale.

Tempo di preparazione: 10 minuti

Ingredienti

  • Pomodori datterini
  • Peperoni
  • Scalogno
  • Alloro
  • Origano fresco
  • Olio extravergine
  • Aceto di vino bianco
  • Acqua tiepida
  • Peperoncino fresco
  • Sale
  • Pepe

Istruzioni

  1. In proporzione, taglia al coltello (e non nel mixer) una parte di pomodori datterini e una di peperoni colorati.
  2. Aggiungi dello scalogno, un profumo d’aglio, delle foglie d’alloro e di origano fresco e se ti piace un po’ di peperoncino fresco tritato.
  3. In base al volume delle verdure (che consideri come 1 parte), aggiungi ⅓ di olio extravergine, ⅓ di aceto di vino bianco e ⅓ di acqua calda.
  4. Aggiungi un bel cucchiaio di paprika dolce, regola di sale e pepe e lascia in frigo a maturare per almeno 24 ore.