char-siu-pork-shank-stinco-al-barbecue

Stinco «Char-Siu» con Coleslaw

Questa ricetta è stata realizzata in collaborazione con Weber Italia

Lo stinco di maiale in una versione dai sapori orientali.
Taglio di carne economico, particolare dal punto di vista gastronomico. Posizionato appena sotto il ginocchio dell’animale tra è composto prevalentemente da fasce muscolari resistenti e da tessuto connettivo. Conosciuto anche come garretto, richiede tempi di cottura lunghi a fronte di un risultato strepitoso.

Lo stinco di maiale affumicato è un piatto dal carattere deciso. Il tono di affumicato e la consistenza morbida quasi burrosa della carne a fine cottura, accompagnato dal coleslaw dal sapore delicatamente agrodolce creerà all’interno del vostro piatto un equilibrio di sapori che sapranno conquistare anche il palato più difficile.

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 5 ore

Ingredienti per 4 persone:

  • 100 grammi Char Siu Rub
  • 2 litri Acqua
  • 1,3 litri Aceto di vino rosso
  • 4 Foglie Alloro
  • 2 rametti Rosmarino
  • 5/6 Bacche di ginepro
  • 1 Spicchio d'aglio
  • 4 Stinchi di maiale
  • 1/2 Cavolo cappuccio
  • 1/2 Radicchio
  • 1 Mazzetto di prezzemolo
  • 2 Cipollotti
  • 200 grammi yogurt greco
  • 200 grammi Maionese
  • 100 grammi Panna liquida
  • 50 grammi Aceto di mele
  • 2/3 cucchiai Zucchero di canna
  •  Sale

Istruzioni

  1. In una pentola mettete a scaldare l’acqua con gli odori. Versate l’acqua tiepida in un recipiente di vetro e aggiungete l' aceto di vino rosso. Mettete la carne in salamoia e lasciatela a riposare per tutta la notte.
  2. Trascorso il tempo di marinatura, asciugate la carne con carta assorbente e cospargete la sua superficie con il rub char siu all'anice stellato.

  3. Stabilizzate il dispositivo di cottura ad una temperatura di circa 110/120° disponendo le braci per la cottura indiretta. Mettete a bagno delle chips di ciliegio. Ponete in cottura lo stinco e aggiungete le chips per l' affumicatura direttamente sulle braci. Affumicate per circa 1,30h o fino a quando lo stinco non avrà un bel colore rosso spento.

  4. Passata la fase di affumicatura, avvolgete lo stinco in un foglio di alluminio e continuate la cottura fino a che la temperatura al cuore della carne non avrà raggiunto 98/99°.
  5. In un bicchiere versate l'aceto di mele e lo zucchero di canna, mescolate cercando di sciogliere il più possibile lo zucchero. Affettate finemente il cavolo il radicchio, il prezzemolo e il cipollotto. Trasferite le verdure in un recipiente abbastanza capiente e aggiungete: la panna, la maionese, lo yogurt greco, il sale e la soluzione di aceto e zucchero di canna. Mescolate fino a che gli ingredienti non si saranno completamente amalgamati.